14.2 C
Comune di Viareggio
mercoledì, Ottobre 5, 2022

Cambio d’olio fai-da-te ad una imbarcazione. L’autore individuato dalla Guardia Costiera: multa di 600 euro

Nei giorni scorsi, durante la consueta attività di vigilanza in ambito portuale, i militari della Guardia Costiera di Viareggio – avvalendosi anche della collaborazione degli operatori della Sea Ambiente – hanno eseguito alcune indagini volte a reprimere condotte illecite in materia ambientale, accertate durante i consueti, quotidiani controlli in ambito portuale.

I militari, infatti, durante un servizio di vigilanza presso la Darsena Viareggio, notavano la presenza di un sacco in nylon abbandonato in prossimità della banchina, dal quale fuoriusciva un liquido scuro oleoso che aveva letteralmente imbrattato il manto stradale adiacente. All’interno del sacco è stata rinvenuta una tanica lesionata contenente olio esausto e vari filtri di motore usati, frutto di un cambio d’olio “fai da te” ad una imbarcazione.

Sono state immediatamente visionate le immagini delle telecamere dell’Autorità Portuale Regionale, presenti in tutte le aree portuali di Viareggio, da cui è stato possibile individuare un uomo, a bordo di una motocicletta in prossimità della banchina Natino del Porto di Viareggio, che aveva gettato un sacco nero sul manto stradale. A causa dell’urto, il contenitore dell’olio esausto si era danneggiato provocandone la dispersione sulla banchina.

I militari della Guardia Costiera, in brevissimo tempo, sono riusciti a risalire all’autore del fatto che è stato immediatamente convocato negli uffici della Capitaneria di Porto per la contestazione della violazione. L’uomo, dovrà pagare una sanzione di 600 euro più le spese di bonifica – sostenute da Sea Ambiente – per abbandono di rifiuti ai sensi della normativa contenuta nel Testo Unico Ambientale.

Il Comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio, Alessandro Russo, coglie l’occasione “per sensibilizzare tutti gli utenti portuali al corretto smaltimento dei rifiuti, rispettando l’ambiente con responsabilità e senso civico. L’attività di polizia ambientale della Guardia Costiera viareggina continuerà costantemente al fine di prevenire e reprimere comportamenti incivili o illeciti, contribuendo ad innalzare il gradiente di sostenibilità e protezione ambientale, a vantaggio degli operatori, che operano correttamente, e dell’utenza marittima tutta”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI