8.2 C
Comune di Viareggio
mercoledì, Febbraio 21, 2024

Le finali di Coppa Italia pronte a dare spettacolo. Apre Pumas-Vercelli, domenica Camaiore contro Breganze

Negli ultimi otto anni, la fase finale di Coppa Italia di hockey su pista ha sempre riservato delle sorprese. Otto anni fa ad alzare la Coppa Italia fu il Breganze a Follonica (di De Oro, Sergio Silva, Cacau ed Adroher), sette anni fa fu il Lodi sulla pista Forte dei Marmi (di Franco Platero ora all’Oliveirense, Alessandro Verona ora allo Sporting, Ambrosio e Malagoli), sei anni fa a Follonica fu il Forte dei Marmi (di Romero ora allo Sporting, di Torner e Marco Pagnini); quattro anni fa a Trissino fu il Breganze (di Muglia, Teixido ora al Voltregà e di Martinez ora all’Oliveirense), due anni fa a Forte dei Marmi fu il Lodi (di Mendez, di Compagno ora al Reus, Illuzzi e Torner), un anno fa a Forte dei Marmi fu il Sarzana (di Galbas, di Rossi, di Borsi e di Najera).

Negli ultimi otto anni la “maledizione” imperversa per  chi ha organizzato una fase finale di Coppa Italia, perché solo una volta su tutte queste edizioni, la squadra organizzatrice ha alzato il secondo dei tre trofei nazionali, il Follonica. Le sorprese però non sono mai arrivate per caso, perché a guardare tutti i nomi di chi ha messo la firma sulla Coppa Italia, si fa presto a notare quanto questa manifestazione possa incidere sulla carriera di un’atleta. Tutta la kermesse del PalaDante sarà in diretta in alta definizione sul Canale Youtube www.youtube.com/FISRHockeypista con una non-stop dalle 14:45 alle 23:00, dove oltre al racconto di quanto avverrà in pista ci sarà anche un cospicuo pre e post partita.

- Advertisement -

Prima dello spettacolo di due semifinali di Serie A1, la rassegna sarà aperta dalla Finale di Coppa Italia di Serie B tra due realtà che stanno facendo molto parlare di sè nell’ultimo biennio. L’Amatori Vercelli, storico club che ha incendiato i palazzetti nazionali ed europei negli anni 80 e 90, che dopo aver risolcato le piste di Serie A1 nel 2018-2019 ha ricominciato da zero dalla Serie B, dove sta dominando il campionato del Girone Nordovest e si è conquistato l’accesso alla Finale battendo la seconda squadra del Lodi (1-1 e 4-3) ed l’Hockey Pico (4-4 e 3-6). La Pumas Viareggio ha sconfitto il Prato (4-3 e 3-5) e la Roller Bassano (2-6 e 5-2), mentre in Campionato è al quarto posto. Due formazioni diametralmente opposte, dove da una parte ci sono giocatori esperti per la terza divisione, mentre dall’altra tanti ragazzi che si affacciano alla prima volta ai massimi campionati senior. La Pumas Viareggio di Mirko Bertolucci schiererà tutti i giovani che già stanno impressionando in Serie A2 con una età media leggermente sopra i 17 anni dove spiccano i goleador Carrieri, Pezzini e Marchetti. Vercelli di Andrea Ortogni ha una età media oltre i 25 anni: il 39enne Federico Ortiz sarà l’osservato speciale dall’alto dei suoi 36 gol in Coppa Italia e 37 in Campionato per un totale di 73 reti in 18 partite. Errico tra i pali e Gallotta in difesa sono gli altri due perni di un team esperto.

Domenica alle ore 15 sarà in programma, prima della Coppa Italia di Serie A1, la Finale di Coppa Italia di Serie A2, tra le due squadre più preparate ed attrezzate nella prima parte della stagione, determinata da una lunga fase di qualificazione. VenetaLab Breganze si è qualificata battendo lo Scandiano (7-2 e 2-3) e Thiene (3-0 e 3-1), mentre la Rotellistica Camaiore il Giovinazzo (4-3 e 6-3) e la seconda squadra del Forte dei Marmi (3-4 e 6-3). I rossoneri con la chiara volontà di risalire in A1, stanno avendo un ruolo di leadership anche in Campionato, continuando il percorso per la promozione, mentre discorso diverso è per la Rotellistica Camaiore, che non è più riuscita ad avere quel ruolo da gennaio, perdendo la continuità necessaria per il salto di categoria. Formazione esperta quella toscana dove Giacomo Maremmani è il giocatore più rappresentativo e conosciuto, attorniato da giocatori dalle buone doti tecniche che arrivano da esperienze diverse in Versilia ma tutti accomunati dalla voglia di fare il salto di qualità in una società giovanissima, nata solo nel 2017 ma già punto di riferimento del territorio anche tra i più giovani. Nel 2020 doveva giocare la finale di Coppa Italia di B contro il Vercelli ma il Covid ha bloccato tutto, poi è arrivata la promozione, dove era già tra le favorite, col campionato a due gironi. Brunelli, Mattugini e Pardini sono i giocatori più conosciuti in cadetteria, in un team seguito da Maurizio Crudeli. La VenetaLab Breganze allenata dall’argentino Perea, ha fondato la sua ripartenza dopo la retrocessione in A1 nel 2021, incentrando la sua attività sull’allora squadra Under 19 e mixandoli con i capisaldo breganzesi reduci da campionati nazionali, Dal Santo e Costenaro. Ne è nato un mix perfetto che in pochi mesi ha portato l’allora terza forza in Veneto a giocarsi a giugno 2022 la finale di Campionato Itlaiano Under 19 (poi vinta dal Sarzana), duellando la scorsa stagione anche col Viareggio per la promozione in A1. Il giovane bomber argentino Torres è il punto di riferimento in attacco, ma le carte in sede realizzativa sono di livello per la categoria, basti pensare che nell’ultima vittoria sono andati a segno sette giocatori su otto, di cui sei di scuola breganzese. 

Ogni rassegna ha una sua favorita e sicuramente il Trissino parte come favorita ala rassegna numero 53, per bissare quel successo del 1974 e chiudere un cerchio dopo il meraviglioso anno 2022 che l’ha vista protagonista in Italia ed in Europa, con uno Scudetto, una Supercoppa Italiana e l’Eurolega. Trissino organizza ancora al PalaDante che ritorna protagonista come quattro anni fa, ma recentemente con le due finali Scudetto che ha segnato due sold-out nel giugno scorso. Un palcoscenico suggestivo sulle mattonelle bianche che hanno raccolto la storia dell’hockey vicentino per decenni, che ora stanno segnando anche la storia attuale dell’hockey su pista italiano.

La prima semifinale sarà Amatori Wasken Lodi (4 coppe vinte, terza all-time) contro Edilfox Grosseto, attualmente la seconda e la quarta in classifica, reduci dallo scontro diretto sulla pista maremmana, dove a vincere è stato ancora una volta la squadra di Pierluigi Bresciani. In pochi potevano firmare ad inizio stagione un campionato di questo tipo, per entrambe le realtà, che stanno costruendo qualcosa di importante con due progetti completamente diversi. L’Amatori ha deciso di iniziare un nuovo progetto, successivo al secondo posto della scorsa stagione, partendo su una squadra rivoluzionata e di grande prospettiva, per aprire un nuovo corso in uno dei posti sacri dell’hockey su pista. Grosseto, dopo la promozione in Serie A1 nell’estate del 2020 a tavolino, dopo un campionato dominato prima dello stop del Covid-19, ha messo le basi per un team solido di cui l’unico reduce 3 anni fa è Pablo Saavedra, a cui si sono aggiunti di spessore come Paghi e Rodriguez per poi aumentare la disponibilità di giocatori anche in panchina, raggiungendo il culmine dopo solo due stagioni con un campionato da prima pagina. La Semifinale di Coppa Italia è già un grande obiettivo per entrambe, viste le premesse di inizio stagione, che vedevano altre squadre potersi giocare una delle prime quattro posizioni nel girone di andata. Ora però le due realtà vogliono giocarsi tutte le carte possibili in questa imperdibile chance di arrivare in Finale di Coppa Italia che sarebbe prima per Grosseto e nona per Lodi: l’antipasto si è già vissuto domenica scorsa in Maremma, due formazioni che non lasciano nulla di intentato e che sanno affrontarsi con grande disciplina, a viso aperto, nonostante la più votata all’attacco sia indubbiamente il Grosseto. Lodi ha trovato, invece, varie possibilità per attaccare in velocità, grazie anche all’età media più bassa rispetto all’avversario, ma è la difesa la vera arma del giovane team di Bresciani. Pablo Saavedra 24 gol e l’ex Andrea Fantozzi 20 gol sono i due bomber, in due team in cui manca il vero leader offensivo, ma dove le manovre ed il tiro da fuori sono i punti di forza.

La seconda semifinale sarà Hockey Trissino (1 coppa in 1 finale giocata) contro Ubroker Bassano 1954 (2 Coppe vinte in 10 finali). Non è il derby vicentino per antonomasia nella storia hockeystica ma è pur sempre un derby, dove però per una volta, non ci sono ex. La sorpresa più grande è il Bassano che è riuscito a piegare il Sarzana per 3-2 ma è indubbio che nel girone di andata, i giallorossi abbiano avuto una marcia decisamente alta, che poi non è più riuscita parzialmente a ritrovare nel girone di ritorno, che comunque la vede vicina ad entrare nelle prime sei. Trissino, invece, continua la sua leadership quasi incontrastata, 18 vittorie 2 pareggi e 3 sconfitte ed una di queste è stata proprio ad opera del Bassano, a Novembre. Un team quasi perfetto anche per questa stagione, con dati alla mano davvero impressionanti, soprattutto a livello di gol fatti, 146 contro i 68 del Bassano o gli 85 del Sarzana. A livello difensivo però sono sostanzialmente appaiati con le statistiche. Nell’ultimo incontro al PalaDante, si è imposta la squadra di casa per 6-4, non dominando ma avendo una certa superiorità proprio in attacco. Con la forza della difesa, l’Ubroker cercherà di limitare il trio offensivo Cocco-Mendez-Malagoli per colpire in contrattacco con tanti giocatori tra i più esperti a livello italiano, come Coy, Amato e le reti tecniche di Muglia e Scuccato. Uno dei fattori più importanti sarà la gestione delle energia, vista la panchina corta dei giallorossi e del clima davvero partecipe che si troveranno di fronte i giocatori, dopo un post-pandemia a posti contigentati e finalmente con il tutto esaurito atteso sulle tribune, allargate, del PalaDante.

Chiuderà la kermesse di Coppa Italia a Trissino, la rassegna Femminile, domenica prossima 26 marzo ore 15:00 con l’eterna sfida Roller Matera contro Valdagno. 

FINALI DI COPPA ITALIA 2023 – Programma ed arbitri

COPPA ITALIA B – FINALE
Sabato 18 marzo 2023 – ore 15:00 – PalaDante di Trissino (VI)

AMATORI VERCELLI – PUMAS ANCORA VIAREGGIO
Arbitri: Paolo Moresco di Marostica (VI) e Edoardo Pigato di Montecchio (VI)
Inizio collegamento ore 14:45 in DIRETTA YOUTUBE https://youtube.com/live/2JPvRH_k3YA?feature=share – Commento di Francesco Ferrari e Stefano Zamperin

COPPA ITALIA A1 – SEMIFINALE #2
Sabato 18 marzo 2023 – ore 18:00 – PalaDante di Trissino (VI)
AMATORI WASKEN LODI – EDILFOX C.P. GROSSETO 1951
Arbitri: Filippo Fronte di Novara e Louis Hyde di Breganze (VI)
Inizio collegamento ore 17:30 in DIRETTA YOUTUBE https://youtube.com/live/TGg4pId1SaE?feature=share – Commento di Ivo Peretto e Mirko Bertolucci

COPPA ITALIA A1 – SEMIFINALE #1
Sabato 18 marzo 2023 – ore 21:00 – PalaDante di Trissino (VI)
G.S. HOCKEY TRISSINO – UBROKER H.BASSANO 1954
Arbitri: Alessandro Eccelsi di Novara e Alfonso Rago di Giovinazzo (BA)
Inizio collegamento ore 20:30 in DIRETTA YOUTUBE https://youtube.com/live/kcOzJu2_RNA?feature=share – Commento di Francesco Ferrari e Dario Rigo

COPPA ITALIA A2 – FINALE
Domenica 19 marzo 2023 – ore 15:00 – PalaDante di Trissino (VI)
VENETALAB HOCKEY BREGANZE – ROTELLISTICA CAMAIORE
Arbitri: Andrea Davoli di Modena e Giorgio Fontana di Milano
Inizio collegamento ore 14:45 in DIRETTA YOUTUBE https://youtube.com/live/y0jP37-_Y6c?feature=share – Commento di Nicola Ciatti e Jorge BastiasCOPPA ITALIA A1 – FINALE
Domenica 19 marzo 2023 – ore 18:00 – PalaDante di Trissino (VI)
VINCITORE SEMIFINALE #1 – VINCITORE SEMIFINALE #2
Arbitri: NP
Inizio collegamento ore 17:30 in DIRETTA YOUTUBE https://youtube.com/live/3no2m5qPh34?feature=share – Commento di Michele Nannini e Tommaso Colamaria

PROGRAMMA FINALI COPPA ITALIA – PALADANTE DI TRISSINO (VI)
Sabato 18 marzo ore 15:00 – Finale Coppa Italia B – Amatori Vercelli x Pumas A.Viareggio
Sabato 18 marzo ore 18:00 – Semifinale #2 – Amatori W.Lodi x Edilfox C.P. Grosseto 1951
Sabato 18 marzo ore 21:00 – Semifinale #1 – G.S. Hockey Trissino x Ubroker Bassano 1954
Domenica 19 marzo ore 15:00- Finale Coppa Italia A2 – VenetaLab Breganze x Rotellistica Camaiore
Domenica 19 marzo ore 18:00 – Finale Coppa Italia A1

Domenica 26 marzo ore 15:30 – Finale Coppa Italia Femminile – Decom Roller Matera x H.C. Valdagno

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI