3.5 C
Comune di Viareggio
sabato, Gennaio 28, 2023

Decolla il percorso partecipativo per il recupero e l’utilizzo dei manufatti caratteristici del Lago di Massaciuccoli

Massarosa aderisce al percorso partecipativo “I manufatti caratteristici del Lago di Massaciuccoli e del suo Padule: quale possibile recupero”, cofinanziato dall’Autorità regionale per la garanzia e la promozione della partecipazione (APP), e dall’Ente regionale Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli che ne è capofila.  La finalità è produrre indicazioni condivise su aspetti come il recupero dei manufatti del Lago e le modalità di utilizzo.

“Il nostro obiettivo è sempre stato quello di superare il corto circuito amministrativo che vede sovrapporsi norme di diversi enti sovracomunali a volte in contrasto tra loro, in ogni caso di difficile interpretazione, che rendono complicato o impossibile il recupero delle bilance e dei ricoveri barchini – commenta il vice sindaco ed assessore all’urbanistica e all’edilizia Damasco Rosi –  . In questo processo partecipativo porteremo tutto il lavoro fatto in questi anni dall’ufficio urbanistica e edilizia rispetto al quale in passato non sono arrivate risposte concrete dai soggetti coinvolti. Il principio da fare passare, come abbiamo più volte ripetuto, è che quei manufatti sono semplici dispositivi o strumenti da pesca in legno e metalli e non manufatti aventi valore edilizio, com’è oggi, con tutto ciò che ne consegue in termini di manutenzione e ristrutturazione”.

- Advertisement -

“Queste strutture – prosegue Rosi – hanno una loro peculiarità, una tipicità, una storia e una tradizione propria del Lago e del bacino del Massaciuccoli, non certo paragonabili, in quanto a disciplina, a edifici o strutture in muratura. Dovrà intervenire anche il Parlamento a regolamentare questa materia e a cascata gli altri enti che dovranno o adeguare le leggi e i piani o semplicemente prenderne atto, altrimenti non si intravede via d’uscita. C’è bisogno di snellire e semplificare. Non ci possiamo permettere da far trascorrere altro tempo senza trovare una soluzione perché più si va avanti così e più si assiste all’abbandono dei luoghi e al degrado del paesaggio e dell’ambiente”.

“La valorizzazione del Lago ed il suo sviluppo, in termini turistici ed economici, passano anche e soprattutto dal recupero di questi manufatti – commenta la sindaca Simona Barsotti – : non è semplice ma da parte nostra c’è la ferma volontà di arrivare al traguardo. Non servono soldi, serve solo modificare leggi e regolamenti, serve solo la buona volontà. Quello che chiederemo in questo percorso è di stimolare gli altri enti a fare bene e a far in fretta”

Il Comune di Massarosa indicherà un referente dell’Ente per comunicazioni riguardanti la collaborazione e un referente tecnico per gli incontri previsti nel percorso partecipativo tra uffici tecnici degli Enti coinvolti, oltre a promuovere il dialogo che si apre oltre che ai vari enti interessati anche ad associazioni, categorie e realtà del territorio.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI