9.3 C
Comune di Viareggio
lunedì, Marzo 4, 2024

Gestione della piscina comunale, via libera al bando. Niente canone e condizioni attrattive per la riapertura

Nuova bracciata in avanti per la riapertura della piscina comunale di Seravezza. La giunta Alessandrini, nella seduta straordinaria di ieri (martedì), ha avviato la procedura di affidamento in concessione del servizio di gestione dell’impianto che avrà una durata di cinque anni.

La vicenda della piscina è nota a tutti: dapprima le complesse procedure per rientrare in possesso dell’impianto che era in mano a una società di Roma, poi i necessari e costosi interventi di manutenzione straordinaria resi indispensabili dal pessimo stato in cui era stata tenuta la struttura, quindi la pubblicazione della manifestazione di interesse che aveva trovato l’adesione di dieci società, inciampate poi nel bando di affidamento che non risultava abbastanza attrattivo per fare un investimento del genere.

- Advertisement -

“La mancata partecipazione a quel bando ha reso necessario un approfondimento per indagarne i motivi – spiega il sindaco Lorenzo Alessandrini – ed è emerso che la carenza di quella gara era di tipo economico tanto che per molti soggetti non risultava profittevole avanzare un’offerta”.

Da qui la riformulazione della gara attraverso una cosiddetta procedura aperta che consentirà a tutti gli operatori economici interessati di presentare un’offerta, tenendo conto che il piano economico finanziario del contratto ammonta a 1.659.500 euro.

Altra significativa novità è la scelta di azzerare il canone della concessione annuale, elemento che sarà determinante per rendere la gara maggiormente attrattiva. La situazione generale del mercato e dei prezzi dei consumi è ormai tale che i gestori non riescono più a farsene carico come un tempo. La gara è comunque al rialzo, e quindi, per vincere, un’offerta di canone potrebbe comunque arrivare.

Va anche ricordato che la piscina, negli ultimi mesi, è stata oggetto di impegnativi interventi di manutenzione straordinaria, per un importo di circa 200 mila euro, 60 mila solo per l’installazione di un impianto fotovoltaico, rendendola così a norma, sicura e rinnovata.

“Un investimento necessario per restituire a questo impianto sportivo efficienza ma soprattutto sicurezza – conclude il sindaco – tenendo conto della legittima e impaziente attesa da parte dei cittadini che, quasi quotidianamente, chiedono informazioni sui tempi di riapertura. Posso assicurare che abbiamo fatto le corse, essendo la riattivazione della piscina una priorità, e delle difficoltà sopportate abbiamo sempre reso partecipi i cittadini. La volontà è di accelerare al massimo l’approvazione, tanto che è stata convocata una seduta straordinaria della giunta per guadagnare qualche giorno. Siamo fiduciosi che il nuovo bando, con le migliorie apportate, sia veramente attrattivo e che si giunga a breve alla riapertura dell’impianto, così da restituire alla cittadinanza questo prezioso servizio. Sul fronte occupazionale, chiederemo ai nuovi gestori la possibilità di riassorbire il personale che era impiegato al momento della chiusura. Confidiamo anche che la riapertura sia il primo passo per un possibile sviluppo dell’impianto, grazie anche al previsto ampliamento con la creazione di un’area ad uso bar, ristoro e tribune, così da rappresentare un ulteriore e certo elemento di interesse per i prossimi gestori”.

Related Articles

ULTIMI ARTICOLI