21.1 C
Comune di Viareggio
martedì, Ottobre 4, 2022

Henraux realizza il “Grande Max” di Sandro Gorra in Bianco Altissimo delle Cervaiole. Il committente è l’imprenditore Attilio Bindi

La Henraux partecipa alla realizzazione della mostra Sandro Gorra. L’arte dell’attimo con la produzione in marmo Bianco Altissimo del Grande Max, la scultura monumentale esposta in piazza a Pietrasanta. L’opera nasce dalla stretta collaborazione tra Henraux e Sandro Gorra che per la prima volta si misura con il marmo nel territorio che storicamente è sinonimo stesso di scultura.

“Il risultato – spiega la Henraux – è l’opera monumentale Grande Max composta da una giraffa adulta e un cucciolo di giraffa rannicchiato mentre accoglie il gesto fortemente simbolico di cui è fatto oggetto: il passaggio delle macchie che il Grande Max poggia delicatamente sul piccolo spogliando sé stesso del suo caratteristico mantello. Un gesto protettivo, una prima investitura di vita, il senso profondo e generoso del donare la conoscenza e l’esperienza, qui simbolicamente tramutate nelle parti che il Grande Max cede al piccolo accovacciato davanti a sé. E’ intrinseca la purezza del messaggio del Grande Max: è l’essenza che divide la terra tra uomini e grandi uomini, tra chi sa donare e chi no”.

“La realizzazione di questa imponente scultura per la mostra pietrasantina è, inoltre, l’anello di congiunzione tra l’artista e il territorio – sottolinea l’azienda versiliese – che si esprime sia nell’utilizzo del marmo delle cave Cervaiole sia nella collaborazione con Henraux, importante azienda storica del territorio che, da sempre, ha collaborato e ospitato grandi maestri dell’arte contemporanea e del passato invitandoli a cimentarsi con i pregiatissimi materiali lapidei delle sue cave negli storici laboratori di scultura all’interno degli stabilimenti di Querceta. Il Bianco Altissimo, uno statuario di straordinaria bellezza, plasticità e preziosità, è il materiale scelto per la realizzazione del Grande Max, dal peso di quattro tonnellate per tre metri di larghezza e oltre due metri di altezza”.

L’opera, che nasce per volontà del collezionista Attilio Bindi, è stata commissionata ad Henraux dal noto imprenditore ed è stata data in prestito al Comune di Pietrasanta in occasione della mostra. Attilio Bindi ha instaurato con Henraux e con il suo presidente Paolo Carli una fattiva collaborazione su una serie di progetti che vedono protagonista l’imprenditore milanese in Versilia.

Sandro Gorra è rimasto particolarmente impressionato dallo stabilimento di Henraux, vissuto dall’artista come una sorta di città immaginaria composta da grandi solidi, i blocchi di marmo. Non da meno l’entusiasmo dell’artista durante la lavorazione della scultura, come egli stesso dichiara: “E’ fantastico vedere nascere la mia prima scultura in marmo grazie ad Henraux, ai suoi tecnici e alle sue maestranze. Il mondo della scultura è ai piedi del Grande Max che nasce con un’identità molto forte, possente, simbolica. Una scultura che mi ha fortemente emozionato e mi ha permesso di scoprire il mondo del marmo e vedere la nascita della grande giraffa bianca”.

Durante la lavorazione della scultura si è creato un forte legame tra l’artista e l’azienda ed è nato, in particolare, un rapporto di grande stima tra Sandro Gorra e il presidente di Henraux, Paolo Carli che, attraverso questa nuova collaborazione, vede il riaffermarsi dell’eredità lasciata da Erminio Cidonio, la cui ampia visione del ruolo dell’azienda a sostegno degli artisti continua a caratterizzare il ruolo di Henraux nell’ambito della scultura e dei rapporti con i maestri dell’arte.

La mostra che ospiterà il Grande Max in Bianco Altissimo ha come titolo Sandro Gorra. L’arte dell’attimo, rimarrà allestita a Pietrasanta fino al 5 giugno ed è cura di Gianluca Marziani. La rassegna, composta da 42 opere complessive, è organizzata con il Comune di Pietrasanta, in collaborazione con la galleria Laura Tartarelli Contemporary Art, con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Lucca, e grazie al sostegno di Monini S.p.A.Attilio Bindi ed Henraux S.p.A.

Il percorso espositivo interessa Pietrasanta e Marina di Pietrasanta e in particolare la Piazza del Duomo e il Centro Storico, la Chiesa e il Chiostro di Sant’Agostino, la galleria Laura Tartarelli Contemporary Art Piazza Leonetto Amadei antistante al Pontile di Marina.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI