20.2 C
Comune di Viareggio
domenica, Settembre 25, 2022

L’oro rosso di Ripa. Baldi e Giannessi illustrano l’archeologia mineraria e metallurgica in Versilia

Archeologia minerario-metallurgica in Versilia e l’oro rosso di Ripaè il titolo dell’incontro-conferenza con Marco Baldi e Deborah Giannessi promosso per sabato 6 agosto alle ore 18 al ristorante Antico Uliveto di Pozzi di Seravezza dalla Sezione “Versilia Storica” dell’Istituto Storico Lucchese.

“La prima occupazione insediamentale nel territorio della Versilia risale alla Preistoria e a fasi alterne si è protratta ininterrottamente fino ai giorni nostri – spiegano i promotori – . L’interesse dell’uomo per questa regione è stato stimolato dalla presenza di due preziose risorse naturali che nei diversi periodi storici hanno avuto influenze economiche rilevanti sulla popolazione: il marmo e i minerali”.

“Per quanto riguarda lo sfruttamento minerario – prosegue l’Istituto – , per il periodo più arcaico la documentazione archeologica in Versilia attesta manufatti relati ad attività metallurgica, ma è solamente dal ’500 con l’attività estrattiva dei Medici che è possibile ripercorrere le tracce di queste esplorazioni nelle miniere stesse ricostruendo la loro storia con alterne fasi di sviluppo fino agli anni ’80, quando le ultime miniere chiusero definitivamente la loro attività estrattiva ormai non più competitiva sul mercato con l’arrivo dei minerali dai ricchi giacimenti africani”.

“La miniera di Ripa – conclude la nota – fa parte delle coltivazioni minerarie minori della Versilia e vide il suo primo sfruttamento nel 1841, ma l’attività più intensa si registra dagli anni ’50 fino al 1968. Il collasso di molte strutture che seguì portò alla definitiva chiusura della miniera, e Marco Baldi ne è uno degli ultimi esploratori. La sua sinergia tra l’attività sul campo dove ha raccolto le testimonianze delle ultime maestranze di minatori e del direttivo delle miniere tra gli anni ’60 e ’70, affiancata agli studi archivisti di quarant’anni di ricerche, lo hanno eletto come “memoria storica vivente delle miniere in Versilia”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI