20.2 C
Comune di Viareggio
mercoledì, Ottobre 5, 2022

Usi civici: la Henraux presenta una proposta conciliativa. Indennizzi e donazioni in cambio della rinuncia alle aree di cava. Favorevole il sindaco

La Società Henraux di Querceta ha fatto pervenire alla Regione Toscana e al Comune di Seravezza una proposta conciliativa della causa di usi civici pendente presso la corte di Appello di Roma. Il sindaco ne ha preso atto e ha informato i consiglieri comunali.

In cambio della rinuncia a ogni pretesa proprietaria sulle aree di cava da parte dei residenti della montagna, la proposta prevede la corresponsione di un indennizzo annuo che può variare da 60.000 a 100.000 euro a seconda del materiale estratto. Tale contributo durerà fintanto che durerà l’escavazione di marmi, e sarà ovviamente trasmessa a eventuali nuovi soggetti subentranti.

Inoltre è prevista la donazione alla popolazione di 192 ettari di aree montane in gran parte boscate e di 15 ettari di ravaneti sotto la Cappella quale contributo alla costruzione di una eventuale nuova strada per Fabbiano. Ancora, la donazione dell’ex asilo Cidonio di Azzano, la partecipazione economica diretta della società a uno degli interventi previsti dal contratto di fiume e l’impegno ad assumere prioritariamente tra i giovani residenti della montagna.

“Personalmente la ritengo una proposta ragionevole, una base di partenza su cui si può lavorare – spiega il sindaco Lorenzo Alessandrini – . Ci vedo in prospettiva la possibilità per la nostra gente di recuperare in senso moderno proprio il valore dell’uso civico, cioè il diritto di sfruttamento del pascolo, dell’agricoltura e della silvicoltura. Mi immagino la possibilità di favorire i residenti e anche il mondo cooperativistico nell’attività di conduzione del territorio, sostenuto anche dall’incoraggiamento della pubblica amministrazione”.

Il sindaco di Seravezza Lorenzo Alessandrini

“Tuttavia – sottolinea Alessandrini – , al di là degli aspetti quantitativi di un’offerta, in questo momento vedo nella ricerca di un accordo soprattutto la possibilità e l’esigenza di un rafforzamento dell’immagine della Henraux dopo decenni di allontanamento psicologico ed emotivo dal territorio e dalla comunità. La Henraux deve tornare ad essere la società rappresentativa del comune di Seravezza, non un’isola collocata solo geograficamente nel territorio comunale; la ditta Henraux è la ditta in cui ciascuno di noi ha avuto un antenato al lavoro, in cava o al piano. Dunque, almeno per me, hanno grandissimo valore la continuità aziendale, la visione societaria, la filiera di lavorazione, la tecnologia al servizio dell’ambiente, la lotta allo spreco della risorsa marmo, le finalità culturali della Fondazione Henraux con le sue opere e i laboratori di scultura di Querceta, le prospettive di sviluppo con un’idea concreta e veloce sulla riqualificazione della Pantanella, la garanzia per l’occupazione locale”.

Tutti aspetti, questi, che il sindaco vorrebbe mettere sul tavolo durante le trattative con l’Henraux.

“Devo dire che in questa direzione la società con gli ultimi segnali operativi sembra essersi rivolta con decisione – conclude il sindaco- in tal senso, vedo di eccezionale importanza la riacquisizione che Paolo Carli ha appena fatto della quota societaria prima di proprietà estera. Ora l’Henraux, fondata nel 1821 con i sui 200 anni di storia e permanenza nel nostro comune, è tornata tutta italiana, ed è una grande notizia, soprattutto per il valore simbolico ed emotivo che ci sta dietro. L’azienda in questi anni ha investito molto, anche se la cosa non è nota ai più. E sembra voglia ancora investire. Dunque, se si vuole che un eventuale accordo abbia davvero un valore, il Comune deve prima di tutto stare accanto alla società nella difesa strenua delle attività estrattive seravezzine, che soprattutto gli attuali strumenti regionali e il Parco stanno cercando di ridurre e penalizzare rispetto ad altre zone apuane in cui nulla viene toccato”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI