15.6 C
Comune di Viareggio
venerdì, Settembre 30, 2022

Solidarietà, competenza, rispetto e coraggio: ecco i valori dai quali ripartire per superare la “tempesta perfetta” che stiamo attraversando

Riceviamo e pubblichiamo l’editoriale scritto dal direttore Gianfranco Antognoli per il numero di aprile del mensile “Leasing Magazine”, dal titolo “La tempesta perfetta… la sostenibilità, nell’accezione più generale, è l’unica risposta possibile”. Antognoli analizza gli scenari politici ed economici internazionali che si stanno delineando dopo la pandemia e con la crisi ucraina, ovvero una “tempesta perfetta”. Occorre ripartire dai  valori della solidarietà, della competenza, del rispetto e del coraggio per poter riuscire a creare un nuovo equilibrio che dia pace e prosperità.

Viviamo oggi, dopo la pandemia e in mezzo ad una guerra che insanguina l’Europa, in una “tempesta perfetta” destinata a riscrivere i rapporti tra le nazioni, l’industria, l’economia e la finanza in Italia, in Europa e nel Mondo intero. In questo scenario il concetto di sostenibilità, trasversale ai rapporti politici internazionali, appare oggi come la base fondamentale su cui costruire un nuovo equilibrio mondiale, non solo a livello politico o economico.

Una “rendicontazione della sostenibilità” (ce ne parla anche Divo Gronchi nel suo articolo) come declinazione effettiva e non virtuale della stessa, che ci permetta di definire quali siano i parametri per un accettabile livello di benessere – sia per gli individui che per le nazioni. Il primo ad esporre con chiarezza questo tema fu Robert Kennedy quando, nel 1968, notò che il PIL che “rendiconta la ricchezza di un una nazione” non misura né la nostra intelligenza, né il nostro coraggio, né la nostra saggezza, né la nostra conoscenza, né la nostra compassione, né la devozione al nostro Paese: tutte quelle spinte, cioè, che danno un senso compiuto alla nostra vita… È un tema, dunque, quello della rendicontazione non solo matematica, che riguarda l’essenza della qualità della vita delle persone e va quindi ben oltre gli interessi pur legittimi delle comunità delle imprese e delle banche – grandi e piccole – che compongono l’universo produttivo e sociale di un Paese…

I valori della solidarietà, della competenza, del rispetto e del coraggio debbono costituire la vera forza condivisa per attuare le politiche degli Stati e dei Governi nell’ottica di un futuro migliore che passa dalla ricerca di un vero equilibrio complessivo. Le tensioni, gli egoismi la sopraffazione portano invece a convulsioni e sofferenze, perché le guerre non solo distruggono ricchezze morali e materiali ma mettono in discussione quella convivenza pacifica dei popoli che è essenziale alimento per il benessere di una comunità internazionale. I valori fondanti delle grandi religioni, non solo quella cristiana, devono poter ispirare una vera e propria rivoluzione del pensiero collettivo, alla ricerca di un percorso di pace dove l’interesse dei singoli (anche se Capi di Stato o di Governo o di partito) non può e non deve prevalere sull’interesse generale dei popoli di questo nostro piccolo pianeta Terra.

Devono costituire un faro, una guida strategica comportamentale – che si coniughino a una sana saggezza pratica per far sì che mai prevalgano gli egoismi, anche quando sono mascherati o ammantati da storiografie compiacenti, che producono di fatto la sopraffazione dei più deboli sul piano economico o militare. Con la speranza che i princìpi e gli ideali che hanno permesso lo sviluppo e la civile convivenza pacifica tornino a prevalere, ospitiamo – nel nostro piccolo – articoli e riflessioni che riteniamo utili, in un momento difficilissimo della nostra Storia, a comprendere la forza delle idee, il confronto per un destino migliore che vogliamo e dobbiamo meritarci tutti…

Mai come in questo momento storico occorre coniugare, mettere insieme – come scriveva un grande pensatore italiano, Antonio Gramsci – il pessimismo dell’intelligenza con l’ottimismo della volontà.

Gianfranco Antognoli

L’articolo di Divo Gronchi citato nell’editoriale può essere letto al link https://versiliapost.it/global/economia-riflessioni-sul-concetto-di-sostenibilita-e-rendicontazione-gronchi-analizza-gli-scenari-futuri-per-le-aziende/

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI