21.7 C
Comune di Viareggio
domenica, Maggio 19, 2024

Fondo per la Repubblica Digitale: al via due nuovi bandi per la formare i lavoratori. Webinar di presentazione

Il bando “In progresso”, a cui è assegnata una dotazione di 10 milioni di Euro, vuole ridurre il divario tecnico delle capacità soprattutto in quei settori dove i posti di lavoro sono ad alto rischio di rimpiazzo tecnologico tramite robot e processi automatizzati. Settori come trasporti e logistica, supporto d’ufficio e amministrativo, produzione, servizi e settore della vendita. Tutto ciò rende necessaria un’azione di adeguamento delle competenze e capacità. Per il Bando “In progresso” c’è tempo fino al 4 agosto, per soggetti pubblici e privati senza scopo di lucro, per partecipare attraverso il portale Re@dy (www.portaleready.it).

Il bando ‘Prospettive’, a cui è assegnata una dotazione di 20 milioni di Euro, vuole accompagnare lo sviluppo delle competenze digitali di donne e uomini ai margini del mercato del lavoro – disoccupati e inattivi, di età compresa fra i 34 e i 50 anni, per offrire loro migliori opportunità e condizioni di inserimento e permanenza nel mondo del lavoro. Per questo bando c’è invece tempo fino al 14 luglio per presentare i progetti sempre tramite la piattaforma Re@dy (www.portaleready.it).

- Advertisement -

Per conoscere meglio le opportunità sono previsti inoltre due webinar gratuiti per tutti coloro che sono interessati a partecipare: il primo il 25 maggio ore 12-13.30, link https://tinyurl.com/2t2pzbey ; il secondo il 26 maggio, ore 14.30-16 al link https://tinyurl.com/ycxx38af . Per tutti i dettagli relativi alla partecipazione dei due bandi si può consultare il sito fondorepubblicadigitale.it o il sito della Fondazione Cassa di risparmio di Carrara.

“Ci sono due nuovi bandi che mettono a disposizione altri 30 milioni attraverso il Fondo per la Repubblica Digitale sostenuto dai contributi delle Fondazioni bancarie: si chiamano In progresso e Prospettive. L’obiettivo, rispetto ai due bandi precedenti dedicati ai giovani, questa volta è di finanziare progetti destinati ad accrescere le competenze digitali dei lavoratori con mansioni a forte rischio sostituibilità a causa dell’automazione e dell’innovazione tecnologica e delle persone disoccupate e inattive. Mi auguro che anche il nostro territorio risponda con idee e progetti alla chiamata”. Enrico Isoppi, presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Carrara, sin dal primo momento ha creduto nel Fondo per la Repubblica Digitale e lancia così l’appello alle forze propositive del territorio.

Il Fondo per la Repubblica digitale sarà alimentato, nel quinquennio 2022-2026, dai versamenti effettuati dalle Fondazioni di Origine Bancaria per un importo complessivo di circa 350 milioni di euro in base al protocollo d’intesa siglato tra il Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, il Ministero per l’economia e le finanze e l’Associazione delle Casse di risparmio italiane (Acri). Il progetto si inserisce all’interno delle iniziative a supporto del piano generale di digitalizzazione previsto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza con l’obiettivo i accrescere le competenze digitali della popolazione italiana sostenendo progetti rivolti alla formazione ed all’inclusione. I dettagli dei due nuovi bandi.

Il bando “In progresso”, a cui è assegnata una dotazione di 10 milioni di Euro, vuole ridurre il divario tecnico delle capacità soprattutto in quei settori dove i posti di lavoro sono ad alto rischio di rimpiazzo tecnologico tramite robot e processi automatizzati. Settori come trasporti e logistica, supporto d’ufficio e amministrativo, produzione, servizi e settore della vendita. Tutto ciò rende necessaria un’azione di adeguamento delle competenze e capacità. Per il Bando “In progresso” c’è tempo fino al 4 agosto, per soggetti pubblici e privati senza scopo di lucro, per partecipare attraverso il portale Re@dy (www.portaleready.it).

Il bando ‘Prospettive’, a cui è assegnata una dotazione di 20 milioni di Euro, vuole accompagnare lo sviluppo delle competenze digitali di donne e uomini ai margini del mercato del lavoro – disoccupati e inattivi, di età compresa fra i 34 e i 50 anni, per offrire loro migliori opportunità e condizioni di inserimento e permanenza nel mondo del lavoro. Per questo bando c’è invece tempo fino al 14 luglio per presentare i progetti sempre tramite la piattaforma Re@dy (www.portaleready.it).

Per conoscere meglio le opportunità sono previsti inoltre due webinar gratuiti per tutti coloro che sono interessati a partecipare: il primo il 25 maggio ore 12-13.30, link https://tinyurl.com/2t2pzbey ; il secondo il 26 maggio, ore 14.30-16 al link https://tinyurl.com/ycxx38af . Per tutti i dettagli relativi alla partecipazione dei due bandi si può consultare il sito fondorepubblicadigitale.it o il sito della Fondazione Cassa di risparmio di Carrara.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI