20.9 C
Comune di Viareggio
giovedì, Settembre 29, 2022

Massa, riapre il Teatro Guglielmi con un mese di eventi: da Mehta con l’Orchestra del Maggio al Gala di danza

Il Teatro Guglielmi, amato da tutti i massesi e non, riapre le sue porte e lo fa con un intero mese di festeggiamenti per accogliere al meglio il pubblico con spettacoli, mostre e visite guidate. Come si legge sul sito del Comune di Massa, il sindaco Francesco Persiani, l’assessore ai Lavori pubblici Marco Guidi e l’assessore alla Cultura Nadia Marnica hanno ufficializzato in una conferenza stampa la riapertura della struttura, ripercorrendo le tappe e gli interventi effettuati e illustrando il ricco calendario di eventi del mese di ottobre, in attesa della presentazione della stagione 2022-2023.

“Il Teatro Guglielmi non è solo il centro culturale di Massa – afferma l’amministrazione comunale – , punto di riferimento per spettacoli locali, nazionali ed anche internazionali, ma è soprattutto un luogo prezioso per tutti i cittadini e molto apprezzato dalle compagnie locali e nazionali. Tante e iniziative di rilievo, a partire dall’inaugurazione in programma il 4 Ottobre, nel giorno di San Francesco, Patrono della nostra città, che vedrà il Maestro Zubin Mehta, a Massa per la terza volta, dirigere l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino alla presenza di autorità e illustri personalità”.

Il Teatro Guglielmi (foto dal sito del Teatro)

La storia del Teatro e i lavori

“Il Teatro cittadino, progettato dall’architetto Vincenzo Micheli, inaugurato nel 1886 e dedicato a Pietro Alessandro Guglielmi, illustre musicista massese del ‘700, nel corso dei decenni, è stato oggetto di opere di ristrutturazione per l’adeguamento alle normative in materia di sicurezza, di adeguamento sismico, di abbattimento barriere architettoniche e di prevenzione incendi. “E’ purtroppo il dicembre 2017 – si legge nel sito del Comune – quando, all’interno di un’indagine della Procura della Repubblica che ipotizzava un non corretto rilascio del CPI, il Teatro Guglielmi viene sottoposto a sequestro e a seguito del conseguente sopralluogo di verifica della Commissione di vigilanza pubblico spettacolo, i Vigili del Fuoco evidenziavano 106 punti di difformità rispetto alle norme di prevenzione incendi e di sicurezza”.

Ad agosto del 2018, il Comune di Massa conferisce l’incarico allo studio tecnico Città Futura S.C. di redigere un progetto globale che potesse consentire di risolvere le centinaia di difformità riscontrate, ma soprattutto la riapertura dello stabile. Il progetto viene presentato a tempo di record il 3 ottobre 2018 al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e da loro approvato il 13 giugno 2019, dopo essere stato nel frattempo visionato e approvato anche dalla loro Direzione Regionale, con alcune prescrizioni aggiuntive. Trattandosi di un bene tutelato, gli interventi previsti ed i relativi progetti hanno necessitato anche di autorizzazioni da parte della Soprintendenza di Belle Arti di Lucca. Ottenute tutte le necessarie autorizzazioni (alcune, strada facendo, per forza di cose), l’intervento è stato suddiviso in 3 lotti (per complessivi 4 progetti esecutivi ed altrettanti appalti) e finalmente nel giugno 2020 è stato allestito il cantiere per il primo stralcio (Impresa Massa Impianti srl) che ha riguardato in particolare la realizzazione dell’impianto di allarme – installato in ogni locale del teatro – rivelazioni fumi e l’impianto EVAC. L’impianto di diffusione sonora oltre a diffondere musica o messaggi di servizio, emette anche i messaggi di emergenza obbligatoria in caso di situazioni di pericolo.

Nel marzo 2021 in tutti i piani del teatro, compresi i locali de “Le Stanze” e degli uffici, è iniziato il secondo lotto (Francesca Lazzarotti Restauri) per l’adeguamento delle vie di esodo, di porte e scale e per riqualificare le pareti, rendendole resistenti al fuoco. Tra i lavori di maggior rilievo si evidenziano: il ripristino della buca dell’orchestra, il rivestimento della capriata in legno al livello del sottotetto, l’adeguamento della scala di servizio in legno con l’installazione di un nuovo parapetto e molto altro. A settembre 2021 è stato dato avvio all’appalto del secondo stralcio di opere impiantistiche (Impresa Costruzioni Valcomino) riguardanti l’adeguamento dell’impianto di illuminazione di emergenza e degli impianti di estinzione incendi, ovvero dell’impianto idranti e sprinkler, con realizzazione di un nuovo e più ampio locale pompe esterno. Infine, a novembre 2021, sono partiti i lavori del terzo lotto (Edilizia Toscana spa) per le opere di completamento quali tinteggiatura, ripristino dell’impermeabilizzazione ammalorata, riqualificazione di canali di aerazione e installazione di serrande tagliafuoco nei canali di ricambio aria.

L’ingresso del Teatro (foto dalla pagina Facebook del Comune di Massa)

Inoltre, per l’ottenimento del CPI e per migliorare la funzionalità del teatro, oltre agli interventi previsti nei progetti, sono stati installati i sostegni per i proiettori del palcoscenico ed un impianto di movimentazione meccanica delle scene per l’allestimento degli  spettacoli, sono stati sostituiti gli arredi (poltroncine platea e palchetti), i componenti di sicurezza della centrale termica ed il teatro è stato dotato di un’infrastruttura Audio Luci digitale e di un nuovo cablaggio regia. I pavimenti di legno della platea, del palco e dei locali sottopalco sono stati riportati a nuovo grazie alla loro levigazione e alla loro verniciatura con appositi prodotti resistenti al fuoco.

Ad ultimazione lavori, è stata presentata richiesta di dissequestro del Teatro e il 3 agosto di quest’anno la Magistratura, verificata la sussistenza di tutti i presupposti, ha accolto la domanda restituendo il Teatro nella piena disponibilità del Comune. Nel frattempo era stata convocata la CCVPS che il 9 settembre scorso dava definitivamente parere favorevole alla riapertura. Ci sono comunque ancora tante piccole e meno piccole cose di cui il Teatro avrà bisogno nei prossimi mesi e anni. Oltre ad una corretta manutenzione ordinaria, serviranno interventi allo stabile, interi ed esterni per riportarlo al suo antico splendore. Per fare questo serviranno studi approfonditi, esperti consulenti e collaboratori, i quali opereranno sotto la supervisione della Soprintendenza, oltreché naturalmente ulteriori importanti impegni economici. Non sappiamo quanto tempo ci vorrà ancora – conclude l’amministrazione – , ma l’impegno resta alto e intanto torniamo a viverlo”.

Zubin Mehta (foto dal sito del Teatro)

Gli eventi di ottobre

Per celebrare la riapertura del teatro è stato organizzato con il supporto di Fondazione Toscana Spettacolo un ricco calendario di eventi intitolato “Guglielmi.22 Overture”, mentre la stagione di prosa sarà presentata a fine mese.

Si parte come detto il 4 ottobre con l’Orchestra del Maggio Fiorentino diretta dal maestro Zubin Mehta che eseguirà un programma che omaggia il compositore massese al quale il Teatro è dedicato. Si tratta – per l’inizio del concerto – dell’overture dall’opera “La bella pescatrice”, dramma giocoso composto da Guglielmi nel 1789 e di rarissima esecuzione, nella revisione di Luca Giovanni Logi. In locandina, il maestro Mehta dirigerà la sinfonia in Re maggiore di Luigi Cherubini, la prima e unica sinfonia composta dal grandissimo compositore toscano, e la sinfonia n.4 in re minore op 120 di Robert Schumann, capolavoro della musica romantica.

Simone Cristicchi e Amara

Sabato 8 e domenica 9 ottobre è in programma “Torneremo ancora – Concerto mistico per Battiato”, il nuovo e straordinario progetto di Simone Cristicchi Amara ispirato al repertorio mistico del grande Maestro. I due artisti, per la prima volta insieme sul palco, si rendono con grazia e rispetto interpreti dei messaggi spirituali che ne hanno reso immortale l’opera.

Domenica 16 tocca all’ironia di Gabriele Cirilli, con il suo “Duepunto zero”. Si tratta di uno show che riflette su cosa vuol dire essere aggiornati, connessi, globali, veloci, e su come sopravvivere stando al passo con il tempo, tramite la continua ricerca del nuovo attraversando tutti i generi del teatro comico: dalla commedia degli equivoci al cabaret, canzoni da cantante vero, monologhi e gag irresistibili., a far riflettere su cosa vuol dire essere aggiornati, connessi, globali, veloci.

Un altro “Omaggio a Pier Alessandro Guglielmi” è in programma sabato 22 con il concerto sinfonico che vede protagoniste la Corale Guglielmi, il coro della città di Massa che festeggia quest’anno il suo 50° anniversario, e l’Orchestra del Teatro del Giglio di Lucca diretta dal maestro Paolo Biancalana. Il programma prevede tre composizioni di Guglielmi (la Sinfonia in MI Maggiore, la Sinfonia “Il Paradiso perduto” e il Credidi per soli coro e orchestra) e due di Mozart (La Finta Giardiniera, Ouverture K.196 e la Sinfonia n.36 in DO Maggiore K.425 “Linz”).

La danzatrice massese Alice Mariani, classe 1992, recentemente nominata prima ballerina della Scala

Il mese di spettacoli termina il 30 ottobre con il gala di danza “Le stelle del Guglielmi. Premio Obelisco a teatro” con i solisti e primi ballerini del Teatro alla Scala e del Semperoper di Dresda: Alice Mariani, Nicola Del Freo, Virna Toppi, Caterina Bianchi, Gabriele Corrado, Claudio Coviello, Agnese Di Clemente, Haw Gareth, Lee Sangeun e Mattia Semperboni. Il gala “omaggerà il mondo tersicoreo e al tempo stesso alcune delle eccellenze della città. I primi ballerini e solisti incanteranno gli spettatori alternando assoli e pas de deux riportando la danza al centro del palcoscenico cittadino”.

Inoltre sono state promosse visite guidate a cura di Aurora Blu (8 e 9 ottobre ore 10 e 11.30, 15 e 16 ottobre, 29 e 30 ottobre ore 15 e 18), visite teatralizzate con Lalut (22 e 23 ottobre, il 5 e 6 novembre sempre dalle 16 e alle 18), un laboratorio didattico con Gams su come costruire un vero teatro delle ombre (4 ottobre alle ore 10), il concorso di disegno per bimbi da 3 a 10 anni “Il teatro che vorrei” (4 ottobre ore 15-18.30) e una mostra fotografica e documentale allestita nelle Stanze del Guglielmi che ripercorre la storia del teatro cittadino (dal 15 ottobre al 13 novembre, aperta a ingresso libero con orario: martedì ore 10-12.30, da giovedì a domenica ore 16-19).

Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21. Il concerto di Zubin Mehta e il Gala di danza sono a pagamento, prenotazioni alla biglietteria del teatro e sul circuito Vivaticket. Prenotazioni per gli spettacoli a ingresso gratuito sul sito www.teatroguglielmi.it o alla biglietteria del teatro. Info: tel. 0585 –
41678.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI