20.2 C
Comune di Viareggio
domenica, Settembre 25, 2022

Navigare in sicurezza: workshop con ricercatori italiani e francesi

Il centro congressi dell’Hotel Palace di Viareggio ha ospitato ricercatori ed enti pubblici italiani e francesi.  Si sono confrontati sul tema della sicurezza della navigazione nello spazio marittimo transfrontaliero che copre le aree di Toscana, Liguria, Sardegna, Corsica e la regione francese di Paca (Provenza, Alpi, Costa Azzurra).  È questa l’area focus del Programma Marittimo Italia-Francia, iniziativa europea che finanzia progetti di cooperazione e ricerca sui temi connessi al mare e all’Economia Blu. 

Mercoledì 27 aprile, si è svolto il comitato di gestione del progetto Gias, centrato sulla sicurezza della navigazione e il rischio collisioni, e  venerdì 29, quello del progetto Sinapsi, sulla navigazione sicura nell’accesso alle aree portuali. Giovedì 28 il workshop aperto ai partner e al pubblico dal titolo “Navigare in sicurezza: impariamo, collaboriamo, programmiamo nello spazio marittimo transfrontaliero”, dove si è parlato di previsioni meteo-marine, tutela ambientale, navigazione in aree pericolose, collaborazione e sviluppo. 

Oltre 70 i presenti provenienti da Italia e Francia presso l’Hotel Palace di Viareggio nell’evento organizzato dal Lamma, consorzio tra Regione Toscana e Consiglio Nazionale delle Ricerche-Cnr e titolare del servizio di previsione meteo-marina della Toscana, che è partner dei due progetti europei Gias e Sinapsi.  

“Per noi è stato il primo evento in presenza dopo quasi due anni – commenta Bernardo Gozzini, amministratore del Lamma – , un’occasione preziosa di confronto e scambio in presenza con i colleghi ma anche un momento di socializzazione importante per tutti quanti, dopo questi lunghi mesi in cui ha prevalso il lavoro a distanza”.

Carlo Brandini, ricercatore Cnr e referente del settore oceanografia del Lamma, sottolinea che “sono stati tre giorni molto ricchi dal punto di vista dello scambio professionale, oltre che umano con i colleghi del Cnr Ismar, dell’Università di Genova, dell’Università di Tolone, di Arpa Liguria dell’Autorità Portuale di Livorno e non solo. Non solo abbiamo avuto modo di discutere su temi chiave legati alla modellistica meteo-marina per accresce la sicurezza della navigazione e alla protezione ambientale dell’area marina transfrontaliera, ma anche di confronto con realtà imprenditoriali legate ad esempio al mondo della nautica come il consorzio Navigo, per immaginare e programmare gli sviluppi futuri e delineare future aree di collaborazione”. 

In apertura i saluti da remoto dell’assessora all’Ambiente della Regione Toscana, Monia Monni e dell’Autorità di Gestione del programma Marittimo Italia-Francia, Filippo Giabbani.  Il progetto Gias è coordinato dall’Arpa Liguria  http://interreg-maritime.eu/web/gias mentre il progetto Sinapsi è coordinato dall’Università di Genova, Distav. – http://interreg-maritime.eu/web/sinapsi

L’evento è stato trasmesso in diretta streaming ed è visibile sul canale YouTube del Lamma: sessione mattina https://youtu.be/jpN8O4Qmk5w  e sessione del pomeriggio:  https://youtu.be/KsnB3VsARJM 

 Altre info:  http://www.lamma.rete.toscana.it/news/navigare-sicurezza-il-28-aprile-viareggio 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI