16.7 C
Comune di Viareggio
venerdì, Settembre 30, 2022

Enolia, due giorni all’insegna dell’enogastronomia di qualità. Una vetrina per i produttori versiliesi

Dopo due anni di stop forzato torna Enolia, la rassegna dell’enogastronomia che quest’anno giunge alle sua XXI edizione. L’appuntamento è per sabato 23 e domenica 24 aprile (orari 10-20), nella cornice consueta del Palazzo Mediceo di Seravezza. “La più grande manifestazione gratuita di Italia, alla scoperta dell’olio di qualità e dei prodotti del territorio”: questo lo slogan storico dell’ideatore Gabriele Ghirlanda che la conduce da più di un ventennio. E anno dopo anno, Enolia si è arricchita di contenuti ed eventi tanto da diventare un punto di riferimento enogastronomico per la Versilia e non solo.

Il patron di Enolia, Gabriele Ghirlanda

La grande tradizione di Enolia si poggia in particolare sull’olio extravergine di qualità, con le scelte e i consigli dei maestri d’olio presenti per eseguire degustazioni guidate e minicorsi sul prodotto di qualità. Gli oli saranno protagonisti ai piani nobili del palazzo dove sarà possibile assaggiare il meglio della raccolta olearia dell’anno in corso. Infatti, saranno presenti come di consueto produttori di assoluta eccellenza provenienti dalla Toscana e dalle regioni limitrofe, ma soprattutto ci saranno i produttori apuo-versiliesi dell’associazione Elaia che insieme al presidio Slow Food si battono per la tutela e la valorizzazione dell’olio Quercetano tipico della Versilia.

Cristina Pellizzari allo stand dei produttori di olio Quercetano

Oltre che sui capisaldi dell’olio extravergine di qualità e del cibo, Enolia poggia per il 6° anno anche sul Villaggio del Vino, allestito nel prato del Palazzo e organizzato con l’ausilio de La Fonderia e con la selezione di vignaioli effettuata da Marco Bellentani, giornalista e critico enogastronomico. L’idea di Bellentani era quella di creare uno spazio dedicato al vino artigianale e locale, ma anche nazionale, basato su una filosofia ben precisa: una produzione biologica, biodinamica e naturale. “Vino di vignaioli, vino indipendente e vino, soprattutto, di territorio – si legge sul sito di Enolia – . Che deve rappresentare vitigni autoctoni e espressioni peculiari del microclima in cui crescono le vigne di veri e propri maestri del vino. Dal Barbaresco di Quazzolo, al Dolcetto di Aimasso, passando per il Barolo di Ca’Richeta, dei Chianti nelle sue versioni di zona, da Mercatale Val di Pesa a Cerreto Guidi, fino alle molteplici versioni naturali di Vermentino di Luni, del Candia e dei numerosi produttori toscani e liguri presenti. Bollicine e chi più ne ha più ne metta”.

Ido Mariani della Tenuta Mariani

Tra i produttori locali hanno già dato la loro adesione Aurelio Cima, Ivan Giuliani (La Terenzuola), Francesco Ruschi Noceti, Marco Bazzichi (L’Altradonna), Marco Verona, Roberto Castagnini, Roberto Figaroli (Terre di Levanto), Anselmo Bartolai (Fattoria Le Luci), Vigne del Grillo di Camaiore, Andrea Fialdini e Giovanni Savino (Il sogno), Bernardo Pezzica (Rubiano), Diego Bosoni, Luigi Pucci (Le Canne), Tenuta Mariani, Tomas Tonelli (La Maestà), Nel Cuore del Frutto, Sodini (Locandia), Andrea Giampellegrini e Alessio Antompaoli  (Il Viticcio), Tenuta Palatina. Insomma, una vetrina per piccoli e grandi produttori, sia affermati che emergenti, che coltivano le proprie vigne sul territorio da Massaciuccoli a Pontremoli. Con 10 euro sarà possibile acquistare calice e portacalice per le degustazioni. In totale saranno presenti circa duecento etichette.

Non solo olio e vino. Saranno presenti anche produttori artigianali di prelibatezze gastronomiche quali i salumi di Biorialto e il pesto di Pra’, eccellenze di terra e di mare: un vero e proprio mercato in cui degustare e acquistare delizie da tutta Italia. Il patron Ghirlanda presenterà i formaggi da lui affinati come il celebre Scoppolato di Pedona, degustabile in anteprima anche all’interno di una linea di creme condimento per la cucina.

La chef Gaio Giannelli proporrà la “food zone”

Inoltre non manca la ristorazione locale: ci saranno infatti la “food zone” di Gaio Giannelli del Pozzo di Bugia e i cooking show in cui saranno presenti ristoratori locali come Simone Andreano (Il Posto), Madame Betty (Sushi Jazz), Simone Pancetti (Alex cibi e vini) e la Stella Michelin del Franco Mare (Marina di Pietrasanta). Accanto a tutto ciò, sono in programma mostre fotografiche, aperitivi e altre attività anche nel centro di Seravezza. Eccone alcune: a Palazzo Mediceo la mostra fotografica “Terra Tostada” di Luca Romano-Gruppo Fotografico Iperfocale e quella del pittore  Alessandro Colonnetta; alla Fondazione Arkad “Enoliarte”; alle Scuderie Granducali la mostra fotografica “Volti d’Europa” a cura di Libero Musetti; in centro storico l’uliveto, musica, iniziative culturali, drink e altro.

Uno stand di produttori

Questo il programma. Sabato 23: alle 10 apertura stand mercato; ore 11 inaugurazione;  ore 16,30 omaggio al Palio dei Micci con figuranti e tamburini in attesa del grande giorno; ore 17 talk show con personaggi del mondo dell’olio, vino e prodotti del territorio; ore 19,30 chiusura stand; ore 20 Fuori Enolia, aperitivi con musica nel centro storico di Seravezza. Domenica 24: ore 9,30 apertura stand mercato; ore 10,30 conferenza “Olio e Salute: le proprietà nutraceutiche dell’olio evo” a cura di Slow food Terre Medicee e Apuane e Comunità Olivo Quercetano; ore 11,45 “La scuola dell’olio”, minicorsi per imparare a degustare l’olio d’oliva; ore 13,15 show coking; ore 15 talk show con personaggi del mondo dell’olio, vino e prodotti del territorio; ore 15,30 presentazione in anteprima delle innovative salse allo Scoppolato; ore 17 show cooking di Alex Cibi e Vini (Marina di Pietrasanta) con Fattoria di Magliano; ore 17,30 talk show ”Cibi fermentati tra benessere e tradizione“; ore 17,30 show cooking di Madame Betty e il Sushi Jazz (Pietrasanta) con L’Altradonna; ore 18 show cooking della stella Michelin del Franco Mare, Alessandro Ferrarini, con Tenuta Mariani; ore 19,30 chiusura stand; ore 20 Fuori Enolia, aperitivi con musica nel centro storico di Seravezza.

Maggiori informazioni sul sito www.enolia.it

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI