21.1 C
Comune di Viareggio
martedì, Ottobre 4, 2022

Benedusi (FdI): “Difficoltoso per i disabili accedere alla rinnovata Terrazza della Repubblica”

E’ arrivato, con la sua carrozzina, per ammirare la nuova Terrazza della Repubblica dopo l’avvio degli interventi di ripavimentazione. Constatando però quando sia difficoltoso – e oltretutto insidioso – per un disabile accedere a quella parte di lungomare. Ad accompagnare Giacomo Petrosino nel suo tour è stata Chiara Benedusi, responsabile provinciale del Dipartimento equità sociale e disabilità di Fratelli d’Italia che ha evidenziato passo passo tutte le difficoltà e le clamorose ‘dimenticanze’ che caratterizzano la zona della Terrazza: addirittura il parcheggio dei disabili è privo del necessario scivolo e il marciapiede diventa un ostacolo difficile da superare se non c’è un accompagnatore.

“La Terrazza della Repubblica, progetto sbandierato come fiore all’occhiello di questa amministrazione comunale, ha delle difficoltà di accesso che sono irrispettose e quasi incredibili – tuona Chiara Benedusi – . L’esempio più clamoroso è quello del parcheggio per portatori di handicap creato in una delle piazzole di sosta che costeggiano il camminamento e che è privo del necessario scivolo per salire sul marciapiede. L’unico ad averlo è l’altro spazio sosta per disabili, il primo presente lato Principino, che però ha una mini rampa così stretta da rendere assai difficoltosa poi la manovra per ruotare la carrozzina sul vialetto. Una volta superato questa prima difficoltà, che può riguardare persone in carrozzina ma anche persone con limitazioni motorie e mamme con i passeggini, ecco che si arriva al percorso laterale tra buche, vegetazione selvaggia e sassi che veramente rappresentano un’insidia per chi passa. Era così difficile asfaltare tutti questi vialetti?”.

Ma le problematiche non finiscono qui: una volta che Giacomo arriva alla montata per salire sulla Terrazza, ecco che ritrova un punto di accesso con gradino e con le nuove pietre della pavimentazione posizionate e non ancora assicurate tra di loro, con intercapedini aperte che possono favorire la caduta.

“Possibile – rimarca Benedusi – che l’amministrazione non comprenda l’importanza dell’accessibilità di una città turistica? Sarebbe poi importante creare più stalli disabili nelle piazzole di Città Giardino calcolando l’incremento di persone in estate. Infatti se è vero che un disabile può sostare in deroga anche in uno stallo blu, è altresì vero che poi non ha lo spazio per scendere dall’auto e scaricare la carrozzina”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI