17.3 C
Comune di Viareggio
martedì, Ottobre 4, 2022

Fucile: “Lo stallo sulle nomine e sulla variante al Piano regolatore del Porto blocca investimenti delle aziende per milioni di euro”

“Almeno una su due delle imprese che operano nel porto di Viareggio ha investimenti bloccati perché la variante al Piano regolatore del porto galleggia da anni”. Questa la denuncia di Michela Fucile, presidente di Confartigianato Imprese Lucca, pubblicata sull’edizione locale del quotidiano Il Tirreno a firma di Giovanna Mezzana, la quale ricorda come intorno alla struttura viareggina gravitino circa 150 realtà imprenditoriali per 250 concessioni demaniali, dai grandi cantieri di superyacht alle piccole imprese che offrono servizi ad alto tasso di tecnologia.

Alla base del problema vi è la mancata nomina di un segretario generale dell’Autorità portuale con mandato plenipotenziario. Da quasi un anno, l’ente è guidato da Antonio De Crescenzo, dirigente della Regione Toscana, ma con incarico commissariale, rinnovato mese dopo mese perché non c’è accordo sulla persona da nominare tra il sindaco Giorgio Del Ghingaro e il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

E l’assurdo è che, come ricorda Michela Fucile, la tanto attesa variante al piano regolatore portuale è già stata messa a punto dopo quasi nove anni di studio, recependo le istanze delle imprese. La variante rivisita gli assetti del porto, puntando in particolare ad riposizionamento sulle grandi imbarcazioni, attribuendo sì più spazi ai grandi cantieri,  ma con la garanzia di dare possibilità di sviluppo alle medie, piccole e micro imprese che lavorano nella nautica. Imprese che, in base alla propria dimensione, sono pronte a fare investimenti che vanno da 300mila euro a qualche milione: un vero e proprio fiume di denaro da decine di milioni di euro che andrebbe a vantaggio dello sviluppo del territorio ma che rischia di finire altrove. In sintesi, conclude Michela Fucile, titolare della storica azienda di famiglia Yacht Broker srl che ha più di 1.200 contatti, “Questa questione politica sta mettendo in difficoltà le aziende del settore nautico che attendono da anni il nuovo Piano”.

Per chi volesse approfondire l’argomento: https://iltirreno.gelocal.it/versilia/cronaca/2022/04/03/news/porto-la-variante-resta-nel-libro-dei-sogni-investimenti-bloccati-per-decine-di-milioni-1.41348271

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI