15.6 C
Comune di Viareggio
venerdì, Settembre 30, 2022

Ripreso a Firenze il processo di appello bis sulla strage ferroviaria. Respinte tutte le eccezioni delle difese

E’ ripreso stamattina a Firenze il processo di appello bis sulla strage ferroviaria di Viareggio del 29 giugno 2009. Un mese fa la prima udienza era stata rinviata su richiesta dei legali degli imputati tedeschi (persone fisiche e società fornitrici) per consentire la traduzione di parte della sentenza della Cassazione. Oltre a loro, il nuovo passaggio in corte di appello interessa dirigenti di Ferrovie e Rfi, tra cui l’ex ad Mauro Moretti, già condannato a 7 anni, ma che ha espresso nell’udienza del 7 marzo scorso l’intenzione di avvalersi della prescrizione.

Prima dell’udienza, un gruppo di familiari delle vittime con le associazioni Il Mondo che vorrei e Assemblea 29 giugno ha manifestato davanti al Palazzo di giustizia di Firenze, chiedendo la conferma delle condanne emesse in primo e secondo grado, mentre la Cassazione ha cancellato l’aggravante dell’incidente sul lavoro, decisione che ha prescritto l’accusa di omicidio colposo per i dirigenti delle società coinvolte nelle indagini sulle responsabilità della strage.

L’udienza è iniziata con la discussione su una serie di eccezioni poste dalle difese, eccezioni che la corte ha respinto ritenendole infondate.

Maggiori dettagli nel servizio sul sito internet del quotidiano La Nazione:

https://www.lanazione.it/cronaca/strage-viareggio-1.7545140

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI