15.6 C
Comune di Viareggio
venerdì, Settembre 30, 2022

Pista ciclo pedonale pericolosa: il Comune di Seravezza chiede un incontro urgente con Provincia e Forte dei Marmi per risolvere i problemi di viabilità in via Federigi

L’amministrazione comunale di Seravezza ha scritto alla Provincia di Lucca per richiedere una riunione urgente sui problemi di viabilità nell’area del nuovo Penny Market di Querceta. Con l’apertura del supermercato, al confine tra i comuni di Seravezza e Forte dei Marmi, si sono acutizzati i pericoli della pista ciclo pedonale che corre lungo via Federigi. La problematica era presente sin dalla realizzazione del percorso dedicato a pedoni e ciclisti, ovvero la presenza di numerosi sbocchi che rendono potenzialmente pericoloso il percorso. Il problema di recente è stato accresciuto dalla presenza di questo nuovo centro commerciale, per l’intensità dei veicoli che, in entrata e uscita, si trovano a tagliare il percorso di pedoni e ciclisti, con evidenti pericoli per la loro incolumità.

Per questo motivo è stato chiesto un incontro, da tenere già nella prossima settimana, al quale il sindaco Lorenzo Alessandrini ha invitato anche il Comune di Forte dei Marmi, condividendo le stesse perplessità. “Si tratta di una problematica che impatta seriamente sulla mobilità dei comuni di Seravezza e Forte dei Marmi – sottolinea Alessandrini – causata essenzialmente da prescrizioni tecniche imposte al Penny Market dalla Provincia, proprietaria della strada, e anche dal ritardo dell’Enel nel dismettere la vecchia cabina elettrica di via Ciocche”. L’obiettivo dell’incontro è di trovare rapidamente ogni migliore soluzione per la sicurezza di tutti.

Un tratto della pista ciclo pedonale di via Federigi a Querceta

L’amministrazione comunale di  Seravezza  aveva annunciato nei giorni scorsi di voler affrontare il problema anche con la proprietà del nuovo supermercato. Una questione già rilevata dall’amministrazione comunale che ha convenuto sulle preoccupazioni espresse in consiglio comunale dalla capogruppo di Insieme, Elena Luisi. “L’intero percorso della pista ciclabile presenta pericoli – aveva sottolineato Alessandrini – . Fra l’altro il progetto fu concepito senza il parere del comandante della Polizia Municipale. C’è da sperare che questa nuova criticità, per l’elevato flusso di veicoli, renda i ciclisti ancora più prudenti e accorti, anche in considerazione del fatto che in questo tratto si dovrebbe rallentare e prestare maggiore attenzione per la presenza dell’incrocio e del semaforo. Ciò non toglie la pericolosità di questo punto nello specifico e dell’intera pista che andrebbe portata altrove”.

Fermo restando le criticità sull’intero percorso, l’amministrazione comunale si è dunque impegnata a farsi carico di questa istanza, su cui ha espresso preoccupazioni anche il Comitato Querceta Sud.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI