19.9 C
Comune di Viareggio
mercoledì, Settembre 28, 2022

Pnrr: progetto da quasi 4 milioni per “rigenerare” la piscina di Massarosa. Vasca e tribune più grandi, interventi per l’inclusione e un “percorso salute”

Approvato dalla giunta il progetto di rigenerazione della piscina comunale “Giovanni Frati” di Massarosa. Un progetto importante con cui l’amministrazione comunale intende partecipare al Pnrr – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per lo sport e l’inclusione e che vedrà l’impianto sportivo arrivare ad essere completamente agibile e fruibile anche dalle persone con disabilità, rivedendo ed ampliando gli spazi e le opportunità attraverso opere di manutenzione straordinaria ed abbattimento delle barriere architettoniche.

L’intervento di rigenerazione della piscina ne prevede nello specifico la ristrutturazione e l’ampliamento finalizzato all’accessibilità, all’inclusione sociale e allo sviluppo delle attività del nuoto paraolimpico. Si procederà con l’allargamento del piano vasca, con il passaggio da 6 ad 8 corsie, per garantire corsie dedicate ai diversamente abili, con l’allargamento dei servizi igienici resi accessibili anche con disabilità, con una nuova pavimentazione e nuovi infissi, un ascensore per rendere fruibili anche le tribune ed un nuovo impianto fotovoltaico per rendere la piscina sempre più efficiente anche dal punto di vista energetico. Previsto l’ampliamento dei locali spogliatoi tramite l’aggiunta di due blocchi (ognuno di circa 40 mq), al loro interno verranno collocati appositi dispositivi per facilitare gli utenti nella fase del cambio e relativi servizi e docce. Previsti anche parcheggi esterni per persone con disabilità.

Il rendering dell’estero della piscina con il “percorso salute”

Non solo: nel progetto vi è anche la creazione di un “percorso salute”, ovvero una palestra all’aperto per avvicinare le persone ipovedenti all’attività sportiva e la messa in opera all’interno dello spazio retrostante la piscina, dedicato al solarium di una piscina ad uso riabilitativo e terapico. La struttura sportiva inoltre necessita di nuova strumentazione necessaria sia per l’ingresso in acqua sia per poter svolgere correttamente le attività per questo è previsto l’acquisto di un nuovo sollevatore elettrico mobile per piscina. Il progetto prevede inoltre l’installazione di tribune retrattili nel piano vasca per incrementare il numero di spettatori durante le competizioni, anche questa soluzione garantirà la capacità di accogliere una maggiore affluenza. All’esterno sarà realizzata una piccola palestra per implementare le attività di preparazione fisica a tutte le attività natatorie, rendendo in questo modo il complesso completo di tutti gli spazi necessari all’allenamento e preparazione fisica. Inoltre saranno attuati anche interventi strutturali, alle tubature e al sistema idrico. Costo complessivo dell’intervento è di 3.762.422,13 euro.

L’assessore ai lavori pubblici e allo sport di Massarosa, Lucio Lucchesi

“Il progetto – spiega l’assessore allo sport e ai lavori pubblici Lucio Lucchesi – è stato possibile grazie alla sinergia delle realtà del territorio ma anche e soprattutto grazie all’appoggio della Finp (Federazione Italiana Nuoto Paraolimpico). Solo infatti con il sostegno di una federazione nazionale era possibile partecipare al bando del Pnrr e non era scontato dato che ogni federazione poteva sostenere un solo progetto in tutta Italia. Un ringraziamento agli uffici che hanno lavorato tantissimo alla stesura di un progetto valido e funzionale a tutta la comunità.”

“Il Pnrr è un opportunità che va saputa cogliere con progetti e sinergie importanti – commenta il vicesindaco e assessore alla pianificazione strategica e alla ricerca fondi Damasco Rosi – : è il caso di questo progetto che è perfetto per la linea di finanziamento sport e inclusione e può dare grandi risultati. Siamo al lavoro ogni giorno con gli uffici per tentare di portare risorse sul territorio di Massarosa, per realizzare interventi a beneficio della nostra comunità”.

“La nostra piscina grazie a questo progetto può essere un punto di riferimento nazionale – conclude la sindaca Simona Barsotti – con eventi e gare ad altissimo livello e con un’attenzione alla disabilita che diventi modello”. “È un importante passo nella direzione dell’inclusione – commenta la consigliera delegata alla disabilità Michela Sargentini – poter condividere uno spazio in cui si pratica sport, agonistico o meno, è un’opportunità preziosa di integrazione e partecipazione che vogliamo offrire alle persone del nostro territorio”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI