11.2 C
Comune di Viareggio
domenica, Novembre 27, 2022

Dipendenti pubblici a lezione di “Anticorruzione e trasparenza”. In arrivo anche un protocollo per gli enti

Contrattualistica, digitalizzazione, antiriciclaggio e privacy: sono questi i temi principali affrontati dal corso, organizzato dalla Provincia, sul tema ‘Anticorruzione e trasparenza’ che si sta svolgendo in queste settimane e che è rivolto da una parte ai dipendenti dell’ente provinciale, dall’altra alle amministrazioni comunali che hanno aderito all’iniziativa.

“La Provincia di Lucca – ha spiegato il dottor Roberto Gerardi, direttore generale dell’ente – ha già da qualche tempo intrapreso un percorso di aggiornamento su questi temi che rappresentano attualmente quelli più delicati e sensibili di variazioni e, per i quali, pertanto, è necessario un costante aggiornamento. Il coinvolgimento dei Comuni del territorio – spiega Gerardi – ha rappresentato la realizzazione pratica di quella che potrebbe sembrare una dicitura inflazionata e, cioè, ‘la Provincia, casa dei Comuni’. Questo corso dimostra che non si tratta solo di una vuota definizione, ma di un concreto modo di lavorare: attraverso il coordinamento della Provincia è stato, infatti, possibile fornire alle pubbliche amministrazioni gli strumenti più aggiornati per combattere la corruzione e applicare in modo efficace le normative presenti, anche e soprattutto in un’ottica di strategia territoriale di prevenzione, sulla quale, da tempo, la Provincia di Lucca è impegnata e all’avanguardia, come dimostra anche il riconoscimento ‘best practise’ recentemente ricevuto. Questo percorso formativo si va ad aggiungere alle altre azioni che la Provincia sta già realizzando per affermare il suo ruolo di ‘Casa dei Comuni’, quali, ad esempio, la Stazione unica appaltante, lo Sportello Europa, il Piano integrato di attività e organizzazione e il supporto per il Pnrr e le rendicontazioni”.

Il corso, oltre alla partecipazione dei dipendenti provinciali, ha visto l’adesione di circa 70 di dipendenti comunali e delle Unioni dei Comuni. provenienti da tutto il territorio.

Organizzato con la collaborazione di Promo PA, il percorso formativo si articola in diverse lezioni tematiche su argomenti che, per la contrattualistica, vanno dai ruoli all’interno delle organizzazioni pubbliche – dirigente; Rup; Dl; direttori operativi – ai Piani triennali di prevenzione della corruzione e la gestione del rischio corruzione negli appalti; dalle indicazioni operative per la realizzazione di tali Piani, al focus sui rischi nelle fasi principali, quali programmazione, progettazione, affidamento, esecuzione e collaudo. Tra gli argomenti trattati anche il conflitto di interesse dei soggetti di gara e le misure per la relativa gestione; la trasparenza negli appalti pubblici; l’analisi della giurisprudenza in materia di accesso e i rapporti tra trasparenza e riservatezza commerciale, nonché il nesso di strumentalità e difesa in giudizio.

“Argomenti apparentemente tecnici – conclude Gerardi – ma che rappresentano strumenti di quotidiano uso per coloro che lavorano nella pubblica amministrazione e che si devono confrontare con queste tematiche nello svolgimento delle loro mansioni. Per tale ragione è fondamentale avere sempre una visione quanto più possibile aggiornata alle ultime novità in materia normativa”.

Al termine del corso è prevista una giornata di presentazione delle Linee guida sulle misure minime di trasparenza e anticorruzione, che saranno consegnate ai Comuni e alle Unioni dei Comuni che hanno aderito all’iniziativa: si tratta di un utile protocollo per le attività degli enti, con un focus particolare sulle procedure di gara e affidamento dei fondi provenienti dal Pnrr.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI