15.6 C
Comune di Viareggio
venerdì, Settembre 30, 2022

Pazza idea di… adottare un cane. Quello che dovete sapere prima di farlo per assicurare al nuovo amico una vita felice

Sono carini e coccolosi, con lo sguardo amorevole e profondo, pronti a riempirci di umidi baci non appena torniamo a casa, e non importa se siamo stati via una giornata intera o solo qualche minuto; loro sono sempre li, pronti a travolgerci con il loro amore incondizionato. Ci amano e ci fanno stare bene, migliorando il nostro umore.

La stagione estiva è alle porte e, come si sa, questi sono mesi caldi per l’abbandono degli animali. Migliaia di cani e gatti saranno lasciati davanti alle porte di qualche rifugio o peggio ancora sul ciglio di una strada ad attenderli una morte certa. Le cause di questo fenomeno sono molteplici, ma la superficialità umana gioca di certo un ruolo di primaria importanza, spesso innescata  da un’adozione irresponsabile di un animale domestico.

Ecco alcune piccole riflessioni che fanno al caso vostro.

Analizzatevi!

Fate un’analisi della vostra routine quotidiana, della vostra giornata tipo. In questo modo potrete orientarvi da subito su quale animale è più adatto a voi. Se amate fare una bella corsa al mattino presto prima di andare a lavoro, un cane attivo potrebbe essere la scelta migliore. Se invece adorate passare il vostro tempo libero seduti comodamente sul divano a guardare la TV, sarebbe il caso di orientarsi su un bulldog inglese o similare. L’aspetto e le caratteristiche fisiche dell’animale non sono da sottovalutare tutt’altro vanno ponderate attentamente. Se al mattino siete sempre di fretta e non riuscite nemmeno a spazzolarvi i capelli una Bobtail forse non fa per voi. Molti animali per le loro caratteristiche di razza richiedono molte più cure di un essere umano e potreste non avere sufficiente tempo a disposizione.

Documentatevi scrupolosamente sulle caratteristiche delle razze che vi interessano per vedere se sono compatibili con voi e con il vostro stile di vita, o rivolgetevi a dei professioniste del settore.

Dove adottare un cane

Recatevi a visitare uno dei tantissimi rifugi presenti nella vostra città o provincia, oppure fate un giro in rete alla ricerca di un cane da adottare. In questo modo restituirete dignità e voglia di vivere a uno o più di questi animali e farete concretamente qualcosa per risolvere il problema del sovraffollamento che affligge i canili e le strutture che li ospitano. Inoltre farete una cosa buona soprattutto per voi. Non mi stancherò mai di ripeterlo, evitate di acquistare un cane: così non alimenterete il commercio bestiale che c’è dietro.

La disponibilità di cani nei rifugi è pressoché infinita e la varietà dei soggetti smisurata. Le razze di moda possono costare diverse migliaia di euro se acquistate in allevamento e la crescente domanda ha fatto si che, gente senza scrupoli, abbia dato vita alle Puppy Mills o fabbriche di cuccioli, allevamenti intensivi dove gli animali subiscono ogni tipo di violenza in nome del profitto.

Trovare un allevatore serio ed affidabile richiede una lunga e scrupolosa ricerca che può durare molto tempo. Un allevatore serio dovrà fornirvi valide garanzie sull’origine e sulla salute dei suoi cani, ma vi assicuro che sarà più lui a valutare voi come futuri proprietari.

Valutate con cura il cane da adottare, raccogliete più informazioni possibili sulla sua storia, il suo passato, le sue abitudini in modo da agevolargli l’inserimento in famiglia.

E’ arrivato il momento di portare il vostro nuovo amico a 4 zampe a casa

Ecco cosa fare per agevolare l’inserimento del vostro peloso nella sua nuova casa:

-Sapere è potere: raccogliete il maggior numero di informazioni possibili sul cane che volete adottare, sul suo passato, sulle sue abitudini e sulla sua caratteristiche in modo da prepararvi adeguatamente al suo arrivo.

-La calma è la virtù dei forti: Siate pazienti e concedete tutto il tempo necessario al cane per abituarsi alla nuova sistemazione. Questo vi aiuterà a gettare solide basi per la vostra amicizia/relazione e vi permetterà di conoscervi meglio.

-Studiando si impara: partecipate insieme al cane ad un bel corso di educazione cinofila, magari ad una classe di socializzazione/comunicazione. Avrete modo di acquisire gli strumenti migliori per vivere meglio.

-Spazio si, ma un pò alla volta: nella fase di adattamento alla nuova vita e alla nuova casa, definite uno spazio preciso da concedere al cane. Monitoratelo costantemente e mostrategli un poco alla volta la sua nuova realtà.

-Non bruciate le tappe: se avete già un cane o un altro animale domestico, cercate di introdurre il nuovo arrivato in modo graduale e possibilmente fatelo in campo neutro. Ricordate che la fretta è una cattiva consigliera.

-Ricordatevi dell’ambiente: anche i nostri amici a quattro zampe hanno un certo impatto ambientale. Assicuratevi che il vostro cane ne abbia il minore possibile attraverso scelte oculate e una gestione responsabile.

-Contrastiamo l’abbandono con adozioni responsabili! E… adopt don’t shop!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI