9.3 C
Comune di Viareggio
lunedì, Marzo 4, 2024

“Carnevale di Viareggio l’eterno effimero“, programmata una seconda proiezione gratuita del film

“Carnevale di Viareggio l’eterno effimero“: Hop Frog Tv Produzioni e Lega fra Maestri d’Ascia e Calafati concedono il bis. Dopo il successo di pubblico e di critica della prima proiezione del film di Gualtiero Lami e Andrea Genovali che ha visto il cinema Centrale di Viareggio esaurito, gli organizzatori annunciano questa seconda data per far sì che le tantissime richieste di posti inevasi possano essere esaudite: lunedì 26 febbraio alle ore 21, sempre al cinema Centrale di Viareggio,

Chiunque voglia assistervi dovrà semplicemente inviare una mail al seguente indirizzo:
eterno.effimero2024@gmail.com indicando il numero dei posti richiesti, i nominativi di coloro che prenderanno parte alla proiezione e un recapito telefonico.

- Advertisement -

L’ingresso rimane gratuito e gli organizzatori pregano di dare notizia tempestivamente se qualcuno che ha prenotato non potesse essere presente.

Dopo il successo della prima serata, Hop Frog aveva commentato che “per noi fare il tutto esaurito al cinema Centrale di Viareggio non è una novità: su tre film presentati tre tutto esaurito. Ma questo ha un sapore speciale, unico. Carnevale di Viareggio. ‘L’Eterno Effimero’ è la storia di una città e del suo carnevale. E il pubblico presente, e anche la stampa nei giorni scorsi, hanno ben recepito questo messaggio e la profondità dei valori e della poesia che in quei 70 minuti sono ricompresi. Questo è il nostro contributo a scrivere la storia collettiva della manifestazione più amata dal popolo viareggino”.

“Un film al servizio della città e per la città. Un documentario che, per la prima volta nella storia del Carnevale di Viareggio, ne segna e ne narra la storia e la tradizione. Un lavoro di preparazione lungo, minuzioso nella ricostruzione storica e con una regia preziosa firmata da Gualtiero Lami”.

“Tante anche le personalità presenti alla serata intervistate sul palco in maniera brillante dal Direttore di 50 News Versilia/Canale 88 Gabriele Altemura che ringraziamo con grande entusiasmo per la sua importante disponibilità gratuita. Un grazie grande grande alla Lega fra i Maestri d’Ascia e Calafati e al suo presidente Lino Rossi, per la consueta e preziosa collaborazione che, come sempre, ci commuove e ci inorgoglisce e per gli omaggi che hanno offerto agli illustri ospiti della serata. Fra le personalità: Giovanna Nocetti, famosa cantante e regista teatrale che si è sobbarcata il viaggio da Milano per essere presente a questa prima nazionale e subito dopo, alle ore 23,30 è ripartita per Milano. Giovanna ha regalato al pubblico presente anche un cammeo cantando una appassionata e bellissima canzone ricevendo un caloroso e prolungato applauso dalla sala. Insieme a lei il famoso pianista e jazzista Riccardo Arrighini che insieme al trombettista, anch’esso di caratura internazionale, Andrea Tofanelli ci ha regalato la struggente musica di chiusura del film”.

“Un particolare ringraziamento alla sindaca di Massarosa Simona Barsotti per il suo attaccamento alla città di Massarosa che ha regalato a Viareggio il grande Aldo Valleroni, protagonista di grande spessore del Carnevale di Viareggio con le sue straordinarie canzoni vincitrici per otto volte del concorso nazionale per la canzone ufficiale del Carnevale. Insieme alla sindaca, l’assessore Mario Navari e il presidente del Consiglio Comunale di Massarosa Riccardo Brocchini che ringraziamo. Un grazie a Giovanna Lazzarini, figlia di Giovanni “Menghino“, Giovanni Valleroni, figlio di Aldo e alle sorelle Adriana e Mariella figlie di Uberto Bonetti. Un ringraziamento a Velia Chiericoni, mandata all’ultimo secondo da un poco attenta Fondazione Carnevale a rappresentarla”.

“Un motivo di orgoglio è avere avuto in sala, come sempre, un maestro del cinema italiano come il regista Paolo Benvenuti (che da sempre ci è vicino), che ha firmato film di grandissimo valore civile e artistico come “Segreto di stato“ e “La fanciulla del lago“, solo per citare due fra i suoi tanti lavori. Fra il pubblico numerosissimo e attento che ci ha regalato tanti applausi e consensi un particolare saluto a una famiglia di Trieste che sono giunti a Viareggio per assistere alla proiezione del film per poi restare qualche giorno in lucchesia per turismo”.

“Adesso il film seguirà la strada dei festival nazionali e internazionale e si misurerà con l’attenzione di broadcaster oltre che proseguire nel suo giro per l’Italia quale ambasciatore del nostro Carnevale. Carnevale che appartiene solo ed esclusivamente alla città in un rapporto sinergico e inclusivo perché la tradizione è ciò che permane nel corpo vivo e profondo di un popolo, quello viareggino”.

Related Articles

ULTIMI ARTICOLI