17.1 C
Comune di Viareggio
martedì, Maggio 21, 2024

Lo studente viareggino Francesco Francini vince la fase regionale della borsa di studio dell’Anpit

Lo studente del liceo scientifico Barsanti e Matteucci di Viareggio, Francesco Francini, dopo aver vinto con il suo saggio sull’intelligenza artificiale la borsa di studio provinciale, ha vinto anche la selezione regionale di ANPIT, aggiudicandosi così mille euro.

La borsa di studio Anpit (Associazione Nazionale per l’Industria e il Terziario) è stata consegnata dalla presidente regionale, Antonella Scrima, allo studente proprio nella sua aula al liceo scientifico viareggino, davanti ai professori ed ai suoi compagni di classe. Una location che è stata fortemente voluta dall’Anpit per spronare i ragazzi a studiare ed impegnarsi per poter raggiungere i propri obiettivi, sia personali che a livello sociale. 

Il saggio di Francesco Francini sul tema “Cambiamenti” è stato selezionato tra tutti gli elaborati vincitori a livello provinciale ed ora parteciperà alla selezione nazionale, dove per il vincitore è prevista una borsa di studio dal valore di 5mila euro. 

- Advertisement -

Antonella Scrima, presidente Anpit regionale, si congratula con Francesco Francini con queste parole: “Ringrazio l’istituto che ha accolto noi e questa iniziativa che siamo andati a premiare oggi. Un’opportunità che è stata data ai ragazzi per esprimersi sui cambiamenti tecnologici che sono ormai all’ordine del giorno ed avvengono in un periodo di tempo sempre più breve. Francesco ha centrato l’obiettivo illustrando come sia l’intelligenza artificiale, sia altri macchinari ad alta tecnologia debbano essere a supporto dell’umanità nella vita di tutti i giorni. Niente può andare a sostituire l’umanità e le emozioni che si possono avere tra esseri umani, quindi tutte queste nuove tecnologie devono servire a supportare l’uomo nel suo sviluppo e non a sostituirlo. Noi come Anpit puntiamo molto sui ragazzi, sulla loro formazione e sul loro sviluppo perché sono il futuro.” 

“Questa esperienza ci ha unito alla realtà scolastica con quale abbiamo deciso di intraprendere un percorso di formazione e di orientamento. La nostra associazione punta molto sui ragazzi e noi dirigenti territoriali siamo fieri di appartenere e poter fare qualcosa per questa realtà”, spiega la presidente provinciale di Anpit Lucca, Delfina Caparelli.

Francesco Francini, che frequenta la quarta liceo scientifico Barsanti e Matteucci, ricevuto il premio ha commentato: “Sono onorato di ricevere questo premio a livello regionale con il saggio riguardante i cambiamenti apportati nella nostra vita dall’utilizzo dell’intelligenza artificiale. Nel saggio sono partito da Darwin ad analizzare i vari aspetti dell’evoluzione umana fino ad arrivare ai cambiamenti attuali dove l’evoluzione dovrebbe procedere insieme a queste nuove tecnologie. L’intelligenza artificiale infatti può aiutare l’uomo a compiere in maniera molto veloce diverse operazioni, però per quello che concerne la sfera emotiva, deve essere sempre l’uomo a decidere con la sua umanità e sensibilità”.

Da sinistra: Silverio Pagano, Antonella Scrima, Francesco Francini, Delfina Caparelli e Salvo Salvoni

Salvo Salvoni, collaboratore Anpit ed ex studente del liceo scientifico Barsanti e Matteucci di Viareggio, desidera ringraziare i professori e congratularsi con Francesco Francini per l’ottimo risultato ottenuto: “Da ex studente del liceo sono fiero di aver contribuito per lo svolgimento di questa iniziativa. Pertanto, ringrazio il professor Martini, la professoressa Franceschini ed il professor Bascherini per l’impegno dimostrato a tal fine, nonché la preside Silvia Barbara Margherita Gori e l’associazione Anpit. Ancora congratulazioni a Francesco Francini per l’ottimo lavoro svolto, con l’augurio di poter vincere anche la borsa di studio nazionale.”

Related Articles

ULTIMI ARTICOLI