19.9 C
Comune di Viareggio
martedì, Settembre 27, 2022

Soccorso con il surf nel mare in tempesta. Encomio a Giampaolo Mano per aver salvato una quindicenne

Un pubblico encomio è stato conferito al bagnino di salvataggio Giampaolo Mano dal comandante la Capitaneria di Porto di Viareggio Capitano di Fregata Alessandro Russo. La ragione di questo conferimento è dovuto al fatto che Mano, esperto di surf, mentre stava facendo sport nel tratto di mare prospiciente lo stabilimento balneare “Il principino”, presso cui presta servizio, si accorgeva delle difficoltà di una quindicenne sudafricana nel rientrare a riva per le forti correnti contrarie. La ragazza, inoltre, dimostrava enormi difficoltà nel rimanere a galla.

Il fatto è accaduto domenica 25 aprile. Il bagnino, una volta ultimato il servizio sulla spiaggia, si stava infatti concedendo uno svago sul surf, approfittando anche delle condizioni di vento e di mare favorevoli alla pratica di questo sport, quando si è reso conto di quanto stava succedendo alla ragazza, Così, e senza por tempo in mezzo, l’ha soccorsa trascinandola a riva con grande difficoltà, e salvandola quindi da un probabile annegamento. In sostanza Giampaolo Mano si è reso protagonista di una complessa operazione di salvataggio dall’alto coefficiente di rischio in presenza di condizioni meteo-marine difficili, dando prova di notevole spirito di iniziativa, professionalità, senso del dovere, audacia, encomiabile lucidità e non comune perizia marinaresca. Ad operazione di salvataggio conclusa, non ha voluto lasciare nemmeno le sue generalità ai genitori della ragazza che, assistendo dalla riva al pericolo cui andava incontro la figlia, intendevano ulteriormente ringraziarlo.

I rappresentanti delle scuole di surf e windsurf in Capitaneria di Porto

Ecco comunque il testo dell’encomio letto dal Comandante Alessandro Russo nella sede della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera, alla presenza – oltre che di Giampaolo Mano – di una delegazione delle locali associazioni e scuole di surf: “Per il lodevole e altruistico gesto, compiuto il giorno 25 aprile 2022, nell’operazione di salvataggio di una vita umana in mare in procinto di affogare nelle acque antistanti il bagno ‘Principino’. Nella circostanza Ella metteva in luce pregevolissima perizia nautico-marinaresca, preclaro altruismo e, date le avverse condizioni meteo-marine, assoluto disprezzo di ogni pericolo”. Poi, rivolgendosi al bagnino-eroe ed ai presenti, il Comandante Russo ha aggiunto: “Desidero esprimere i miei sentimenti di viva gratitudine e riconoscenza per lo straordinario ed incondizionato impegno profuso dal signor Giampaolo Mano, che ringrazio pubblicamente per il lodevole e altruistico gesto compiuto offrendo la propria preziosa assistenza ad una persona bisognosa di aiuto, in difficili condizioni. Il gesto compiuto dal Mano è un vero esempio per l’intero ‘cluster’ marittimo versiliese che mi onoro di rappresentare”.

Il Comandante Russo ha poi illustrato ai presenti in modo sommario anche tutti gli articoli relativi a questa disciplina sportiva contenuti dalla Ordinanza di Sicurezza Balneare attualmente in vigore.
Mario Pellegrini

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI