15.6 C
Comune di Viareggio
venerdì, Settembre 30, 2022

Seravezza, appello per la pace dal consiglio comunale. Stanziati nuovi fondi per l’accoglienza dei profughi

Il consiglio comunale di Seravezza ha approvato all’unanimità l’appello alla pace per la guerra in Ucraina, presentato dal gruppo Creare futuro.

Una voce corale si è alzata dal consiglio per condannare la guerra e per esprimere solidarietà ai profughi. A questo proposito il sindaco Lorenzo Alessandrini ha annunciato un aumento del fondo di riserva del bilancio, “una scelta – spiega – utile a tamponare l’emergenza degli afflussi di profughi, preparandoci a garantire adeguata assistenza materiale e morale”.

Quanto all’appello di pace, “il Consiglio Comunale – si legge – esprime la più ferma condanna per l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e i bombardamenti delle città, avvenuti in spregio ad ogni regola del diritto internazionale per sottomettere uno stato sovrano, rifiutando ogni tentativo d’intesa negoziale e minando la pace e la stabilità dell’Europa; chiede al Governo italiano, agli Stati membri e alle istituzioni dell’Unione Europea di impegnarsi in un’iniziativa di contrasto dell’aggressione assumendo le misure necessarie, entro la reazione della comunità internazionale che l’Onu deve garantire e con un ruolo attivo nelle alleanze difensive a partire dalla NATO, perché l’invasione sia fermata, l’Ucraina sia liberata e si possa tornare all’applicazione degli accordi di Minsk e al rispetto degli accordi di Helsinki, ribadendo il principio fondamentale dell’inviolabilità delle frontiere”.

Il consiglio comunale, infine, “s’impegna a far sentire al popolo ucraino la reazione e la solidarietà dei cittadini italiani e la più forte condanna morale e politica di Putin e delle sue azioni di guerra; a creare ogni possibile mobilitazione contro l’aggressione russa, per la pace e la garanzia del diritto internazionale in concorso con le altre istituzioni locali e con la società civile che si oppone al sopruso e alla sfida portata alla democrazia e alla convivenza dei popoli”.

Un fronte, quello della solidarietà, sul quale è fortemente impegnato il Comune, attraverso il coordinamento dell’assessore al sociale Stefano Pellegrini, con la collaborazione dei vari assessorati, in primis quelli alla scuola e alle scuole superiori. A questo proposito, gli assessori Valentina Mozzoni e Vanessa Bertonelli hanno ringraziato rispettivamente il dirigente scolastico Maurizio Tartarini e gli insegnanti per l’impegno profuso nella solidarietà, sensibilizzazione e integrazione dei bambini ucraini, oltre alla dirigenza, insegnati e studenti dell’Istituto Marconi impegnati in una raccolta di cibo e di abiti da destinare ai profughi.

“Un grazie – commenta l’assessore Stefano Pellegrini – va a don Roberto Buratti per quanto sta facendo per i profughi, alla signora Livia che sta offrendo il suo tempo aiutando nella mediazione linguistica e nella vicinanza ai suoi connazionali, alle associazioni, ai cittadini che stanno offrendo disponibilità per l’accoglienza. Abbiamo costituito anche un gruppo di lavoro che sta lavorando instancabilmente per coordinare gli aiuti, e che ringrazio, con l’obiettivo di accogliere i profughi garantendo loro quanto necessario e facendo trovare il calore della nostra comunità, tanto necessario nel dramma che stanno vivendo”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI